CAINO E ABELE

NEVICA E STO LEGGENDO UN PO DI POST.NE HO LETTO UNO DI ILIANETTO CHE SI RIFERISCE A CAINO.PUR CONCORDANDO CON QUELLO CHE AFFERMA A ME CAINO,COME PURE GIUDA HANNO SUSCISTATO SEMPRE NON UN SENSO DI RIFIUTO MA DI COMPRENSIONE.e SONO ANDATA A RILEGGERE IL PASSO DELLA GENESI SU CAINO E ABELE

1 Adamo si unì a Eva sua moglie, la quale concepì e partorì Caino e disse: “Ho acquistato un uomo dal Signore”. 2 Poi partorì ancora suo fratello Abele. Abele era pastore di greggi e Caino lavoratore del suolo.3 Dopo un certo tempo, Caino offrì frutti del suolo in sacrificio al Signore; 4 anche Abele offrì primogeniti del suo gregge e il loro grasso. Il Signore gradì Abele e la sua offerta, 5 ma non gradì Caino e la sua offerta. Caino ne fu molto irritato e il suo volto era abbattuto. 6 Il Signore disse allora a Caino: “Perché sei irritato e perché è abbattuto il tuo volto? 7 Se agisci bene, non dovrai forse tenerlo alto? Ma se non agisci bene, il peccato è accovacciato alla tua porta; verso di te è la sua bramosia, ma tu dòminala”.Caino disse al fratello Abele: “Andiamo in campagna!”. Mentre erano in campagna, Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise. 9 Allora il Signore disse a Caino: “Dov`è Abele, tuo fratello?”. Egli rispose: “Non lo so. Sono forse il guardiano di mio fratello?”. 10 Riprese: “Che hai fatto? La voce del sangue di tuo fratello grida a me dal suolo! 11 Ora sii maledetto lungi da quel suolo che per opera della tua mano ha bevuto il sangue di tuo fratello. 12 Quando lavorerai il suolo, esso non ti darà più i suoi prodotti: ramingo e fuggiasco sarai sulla terra”. 13 Disse Caino al Signore: “Troppo grande è la mia colpa per ottenere perdono! 14 Ecco, tu mi scacci oggi da questo suolo e io mi dovrò nascondere lontano da te; io sarò ramingo e fuggiasco sulla terra e chiunque mi incontrerà mi potrà uccidere”. 15 Ma il Signore gli disse: “Però chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!”. Il Signore impose a Caino un segno, perché non lo colpisse chiunque l`avesse incontrato. 16 Caino si allontanò dal Signore e abitò nel paese di Nod, ad oriente di Eden

LA GENESI NON DICE CHE ABELE ERA BUONO E CAINO CATTIVO,MA CHE DIO ACCETTA L’OFFERTA DEGLI AGNELLI(EVIDENTEMENTE NON SAPEVA SAREBBERO DIVENTATI DI MODA GLI ANIMALISTI) E RIFIUTA I PRODOTTI DELLA TERRA.MA LASCIAMO PERDERE LA SCELTA DIVINA.CAINO E ABELE SONO UNA COPPIA DI OPPOSTI CHE SI SCONTRANO PER LA SUPREMAZIA.I DUE ASPETTI DELL’ESSERE UMANO.CONSCIO E INCONSCIO,LUCE E OMBRA,SPIRITUALITA’ E MATERIALITA’ IN PERENNE LOTTA MA INDISSOLUBILMENTE LEGATI,COMPLEMENTARI.LA SPUNTO’ CAINO,ARROGANDOSI IL DIRITTO DEL CARNEFICE,GIUDICE E GIUSTIZIERE O LA VINSE ABELE,CHE SCELSE LA PARTE DELLA VITTIMA SACRIFICALE,INERME PREDA?l’UNO ASSETATO DI “GIUSTIZIA ” UMANA E L’ALTRO FAMELICO DI “INNOCENZA” DIVINA?IL FATTO E’ CHE TRA VITTIMA E CARNEFICE,NESSUNO NE ESCE VINCITORE.OGNUNO E’CARICO DEL PROPRIO FARDELLO E LO PORGE ALL’ALTRO PER SCARICARNE IL PESO.MA IL FARDELLO RITORNA E IL PERSEGUITORE VIENE PERSEGUITO E IL GIUSTO SI TRASFORMA IN AGUZZINO E LA RUOTA GIRA INTORNO AL MOZZO E IL CARRO AFFONDA NELLA MELMA…FINCHE’ UNA FORZA NON GIUNGA DAL PROFONDO DELL’ANIMO UMANO A EQUILIBRARE LE PARTI,A FONDERLE IN ESTREMA SINTESI.OGNUNO RICONOSCE NELL’ALTRO CIO’ CHE ANCHE EGLI E’.L’OSCURITA’ CELATA NEL “NEMICO” E’ LA NOSTRA OMBRA CHE VOGLIAMO SCACCIARE,RIPUDIARE,COMBATTERE .E PIU’ LA NEGHIAMO E PIU’ RICOMPARE FINCHE’ NON VENGA “PERDONATA” NELL’ALTRO E QUINDI ACCETTATA IN NOI.E’ COME QUANDO CI GUARDIAMO ALLO SPECCHIO E IL LATO DESTRO CI SEMPRA SINISTRO,IL DIRITTO CI SEMBRA ROVESCIO.UN’IMMAGINE ILLUSORIA,SDOPPIATA DALLA SPECULARITA’CONTRARIA A CIO’ CHE RITENIAMO DI ESSERE E QUINDI OSTILE.

CAINO E ABELEultima modifica: 2003-12-10T10:48:33+01:00da trovareavalon
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento