Archivi del mese: maggio 2006

MA VAFFAN…

E’ indubbiamente facile mentire, soprattutto è facile mentire a se stessi. Affrontare il proprio io interiore richiede fatica, richiede studio, spesso richiede dolore e sensazioni negative. La sincerità è come un esame, o si analizza la materia, la si fa propria, la si comprende oppure ci si affida al cosidetto culo, che nello specifico del mentire è unire la sincerità all’istintività, o meglio nell’ostentarle, ma ogni qualvolta qualcuno mi parla della propria sincerità e della propria istintività, mi sovviene quel tipo di indovinelli dove ci sono tot persone, alcune dicono sempre la verità, altre mentono sempre.Qual’è la soluzione se uno dice questa è la porta dell’inferno e l’altro questa è la porta del paradiso ed ambedue dicono io dico sempre la verità ?.Ovviamente sincerità ed istintività non possono che andare di pari passo con la sensitività e se per caso tu misero essere che usa la razionalità, che tiene in allenamento le sinapsi chiedendosi il perchè delle cose, cercando di vedere cosa c’è dietro , chiedi lumi, ti viene invariabilmente risposto…se non lo capisci da solo non te lo posso spiegare.Io sento.Tu ragioni troppo. Ebbene,io misero essere sono fatta di un corpo di uno spirito e di una mente e non devo e non posso rinnegare nessuna delle tre cose.Devo ascoltarmi e non posso ascolre solo una parte .Sarebbe come tagliarsi una gamba e pretendere di correre i 100 metri in 9.74. Io corro e ascolto il mio corpo e ascolto la mia mente e ascolto la mia emozione e non posso farlo senza uno o senza l’altra.p.s. questo è specificatamente per chi non sa che l’arcobaleno è un fenomeno di rifrazione della luce. E’ bello ed emoziona, è un attimofuggente, ma ha una spiegazione razionale e non si può ignorare.

Rodeo show

Domenica ho avuto una piccola avventura nei boschi. Tranquillizzatevi, non stavo andando dalla nonna cogliendo primule e viole e il lupo è estinto in queste zone, per cui non sono finita in nessuna famelica pancia, però una bella botta di adrenalina non è mancata.
E pensare che ultimamente andavo dicendo : Duca da quando c'è Manolo al posto di Paso si è calmato, ha messo giudizio, è diventato più equilibrato e tranquillo… mai fidarsi delle apparenze!! Ricordo che dopo pochi giorni dal suo arrivo avevo partecipato ad una cerca.
Era una manifestazione nel paese natale di Cesare Pavese, una passeggiata tra le vigne in cui durante il percorso, divisi in squadre, una sorta di caccia al tesoro con indizi e prove, in costume medioevale depauperato progressivamente in virtù di un giugno cocente.
Il problema era che la squadra faceva affidamento sulla sottoscritta per la soluzione di indovinelli ed enigmi di base storica, mentre il bel Duca sgroppava a destra e sinistra ed ero obbligarta a scantinare ( andatura semilaterale) per impedire prendesse l'aire ogni qualvolta sentiva un suo simile troppo vicino. E prima di fargli passare un rigagnolo senza si trasformasse una Fiona Mey sono diventata un'esperta in salto improvvisato…beh comunque domenica una passeggiata che doveva essere tranquilla, accompagnati da Tay, l'ex cucciolo feticista e da Black. Almeno così doveva essere…è Manolo il cavallo giovane che si spaventa per una rotoballa o un ramo che stormisce e che par condicio retrospettiva è giusto si gestisca la mia dolce metà, mentre io lo controllo con la calma di Duca.Invece Duca già ha dimostrato un certo nervosismo alla partenza, facendomi montare al volo invece di stare come un cavallino educato immobile mentre mettevo il piede in staffa, mi davo lo slancio e buttavo di là l'altra gamba ( eppure accidenti i cavalli bassi all'aveglinese non mi piacciono!). Vabbè avvio ginnico e poi gli dava fastidio Tay che correva avanti ed indietro ogni qualvolta gli arrivavaq nelle vicinanze… una sgroppataqua e un tentativo di scalcio là… per cui stavo come si usa dire…in campana.
Un sentiero largo al piano e un avviso…sei a posto? facciamo un trotto…
L'istinto di competizione di Duca è scattato e dopo due metri ha deciso che preferiva il galoppo. Qui non so se sia semplicemente incespicato o se il disgraziato abbia volutamente tirato a scaricarmi visto che gli ho tirato il morso per richiamarlo all'ordine, ma ho perso contatto con la sella e gridando …ferma!!!!… non so se a Sergio che mi precedeva o a quei 5 quintali sotto di me,è iniziato il rodeo. Scansati!!!! Beh come filmato per Paperissimaa penso avrebbe suscitato quell'ilarità che colpisce quelli che guardano ma non certo chi viene filmato…Tiravo il morso da farmi male alle mani e quello volava, io un po' fuori di sella a destra e un po' a sinistra tentando con colpi di reni di rimettermi a posto..le staffe ormai libere e poi mi sono ritrovata a terra ma in piedi, di fianco a Duca correndo a piedi un po' a contatto con la terra e un po' sollevati a scalciare da soli, dietro sergio che urlava…e mollalo! già come?
colmo della sfiga …la maglia si è impigliata nel pomolo, fosse stata una camicia si sarebbe strappata ed allora probabilmente non lo avrei comunque mollato ma lo avrei controllato a fianco se possibile,,,invece così ero semitrascinata …
Comunque alla fine sono riuscita a tirarlo talmente che si è fermato…. un 300 metri ma cribbio se sono stati lunghi! Ed ovviamente al momento del…sorpasso, si è imbizzarrito pure manolo per cui anche Sergio ha avuto il suo piccolo rodeo. Cavallo fermo che tranquillamente, il bastardo, si è messo a strappare erba dalla riva, è giunta la reazione…mi sembrava di non riuscire a stare in piedi, gambe a tremito incontrollato, dolori che spuntavano a destra e sinistra…. cerca di sbrigarti a legarli accidenti! Mi sono seduta e ho erspirato forte, poi ho controllato i danni… non li avrò sentiti a caldo, ma di colpi ne ho presi decisamente, nella sella e dalle gambe del cavallo..l'addome come una strisciata sull'asfalto, un'escoriazione qua una là, un rivoletto rosso qua e uno là …insomma una pittura astratta… la schiena che reagisce con un ohi ad ogni movimento e le gambe…. bitorzolute come quelle di una vecchietta varicosa e …abbronzate a chiazze sparse…non che sia un bell'abbronzato dorato ..piuttosto un colore lividaceo…Beh pazienza niente di rotto e questo è l'importante… anche se il ritorno a casa è stato abbastanza …bestemmiato….